Mantova, boom di richieste per sistemi di allarme e antintrusione

Nella zona di Mantova scatta la corsa all’antifurto, sistemi di allarme e alle porte blindate, il numero di cittadini e negozianti che si rivolgono ad aziende di installazione allarmi o montaggio di cancelli e serramenti blindati è in aumento con il numero di reati contro il patrimonio e le proprietà consumati in questo ultimo anno. Villette e case isolate sono prese di mira nei periodi di festa, durante l’estate e soprattutto nelle notti dei week end. Si approfitta della non presenza dei proprietari oppure della minore vigilanza. La paura maggiore degli abitanti è quella di svegliarsi con il ladro in casa e alla richiesta di un sistema di allarme e di porte o finestre antintrusione si aggiungono anche le videocamere di sorveglianza.

Molti negozianti e cittadini sono incentivati anche dalle detrazioni fiscali applicate all’interno delle opere di ristrutturazione o dei lavori connessi al settore casa. Infatti, è la paura di un costo esorbitante che prima teneva lontane le persone dai sistemi di allarme. Oggi la situazione è cambiata perché il mercato ha immesso sistemi di allarme senza fili alla portata di tutti i portafogli e senza la necessità di un lavoro elettrico più complesso la spesa si riesce ad ottimizzare al meglio. Se anche voi volete difendere al meglio la vostra casa da furti e intrusioni potete visitare la nostra pagina dedicata all’installazione antifurti senza fili o installazione videosorveglianza con sistema sonoro applicato . Si consiglia di programmare l’installazione di un antifurto prima del periodo estivo o comunque delle grandi partenze per ferie e vacanze, come Pasqua e Natale, perché prevenire è meglio che curare.

Vuoi sapere quanto costa un antifurto?

[related_post themes=”text”]

Piano emergenza furti Mantova

logo_carabinieri_54_10904

Piano emergenza furti Mantova: il problema dei furti, soprattutto nel periodo delle feste natalizie, rappresenta un importante problema da risolvere non solo per i cittadini ed i proprietari di negozi e locali, ma anche per le Amministrazioni Comunali, che, specialmente in alcune zone particolarmente battute dai ladri e dai malviventi, si trovano costrette a correre ai ripari.

Ed ecco che, in alcune zone del Mantovano, come ad esempio Castel Goffredo e Volta Mantovana, le forze dell’ordine, in un incontro avuto con il sindaco, hanno realizzato che è il caso di mettere in atto alcune strategie preventive, dato che, proprio queste zone, risultano essere particolarmente colpite dai malviventi, che continuano a fare razzia nelle case, nei negozi e nei locali, spesso completamente indifferenti davanti alle forze di polizia, che sono costrette a registrare un aumento in fatto di furti e di tentativi di scasso.

Molte volte, i furti vengono sventati dai padroni delle case, che, di fronte a tentativi di scasso, cercano di evitare di denunciare il fatto in caserma, non facendo altro, tuttavia, che alimentare uno stato di paura e di tensione che rende spesso invivibili le città. Abbiamo accennato al caso di Castel Goffredo e Volta Mantovana, dove negli ultimi anni sono stati registrati numeri elevati di furti e di tentativi di scasso, talvolta anche maldestri, ma comunque in aumento: ciò rende pertanto necessario attuare un piano emergenza furti Mantova, per ottenere una maggiore prevenzione dei furti, soprattutto dal punto di vista dei controlli e dell’informazione.

Oltre ad incentivare i turni delle forze dell’ordine – specialmente nelle zone delle città più coinvolte dai furti, e quelle tendenzialmente più isolate – è anche necessario informare i cittadini sulle misure di prevenzione che è possibile adottare allo scopo di evitare furti e tentativi maldestri, che talvolta sfociano in aggressioni, spesso con rischi importanti per il cittadino.

Ecco alcuni dei suggerimenti preventivi per accogliere il piano emergenza furti Mantova e renderlo fruibile per tutte le città:

1. Intensificare le pattuglie ed il controllo, specialmente nelle ore maggiormente “scoperte” e nelle zone della città che risultano maggiormente coinvolte (generalmente, sono le zone isolate ad essere più attaccate dai tentativi di intrusione e di scasso da parte dei malviventi);

2. Informare il cittadino, attraverso un piano preventivo di difesa dai furti, ed anche attraverso l’informazione sulle misure per evitare le intrusione (implementazione del sistema di allarme, misure cautelari e preventive di comportamento,ecc.):

3. Spiegare l’importanza della denuncia, anche quando il furto non è andato a buon fine. Molto spesso, infatti, accade che i proprietari delle case o dei negozi che vengono colpiti dai furti, tendano a non denunciare, alimentando in questo modo la paura e contribuendo a tenere a piede libero i ladri che, altrimenti, avrebbero maggiori possibilità di essere catturati.
[ux_product_categories number=”10″ parent=”0″ columns=”4″]

 
[related_post themes=”text”]

Sistemi di Allarme

Sistemi di Allarme

Sistemi di Allarme

Un tecnico esperto in prevenzione furto e antintrusione è in grado di aiutarci nella scelta difficile di capire quale sia il giusto antifurto per la nostra abitazione o ambiente lavorativo, esistono infatti diversi sistemi di allarme, ognuno con degli elementi specifici che potrebbero andare bene per un luogo e non per un altro.

E’ il caso ad esempio dei sistemi di allarme basati su connessione wifi o ad onde radio, questi potrebbero non andare bene per tutte le case e i luoghi in quanto altre frequenze potrebbero incidere negativamente sul funzionamento. Tuttavia anche il sistema classico di antifurto con radio potrebbe avere l’incertezza della linea elettrica anche momentaneo.

Un professionista installatore antifurti potrebbe anche optare per una soluzione mista e il tutto dipende dal disegno della casa e quindi dalla progettazione di impianto d’allarme che ne viene fuori. Esattamente il professionista esperto in antifurti, supportato da un’impresa o meno, fa questo: dopo la telefonata del proprietario intenzionato all’installazione di un antifurto, fa un sopralluogo della casa e da lì illustra al proprietario prima i sistemi di allarme disponibili, dopo una o più soluzioni idonee al tipo di abitazione, analizzandone i punti deboli.

logo_carabinieri_54_10904I sistemi di allarme si integrano ai cosiddetti strumenti di prevenzione passiva, ovvero porteblindate, finestre antiscasso e così via. Esiste poi la differenza tra l’antifurto esterno e interno, detto anche perimetrale e qui la differenza tra i diversi sistemi di allarme diventa ancora più dinamica insieme ai servizi offerti. Ad esempio, oggi si tende a dotare la centralina di selezionatore telefonico collegato, in sostenza quando l’allarme scatta invia anche una telefonata al proprietario che si trova in lontananza, alla Vigilanza privata o alle Forze dell’Ordine (Polizia e Carabinieri) .

 
[related_post themes=”text”]

Salva e condividi il carrello
Il tuo carrello verrà salvato e ti verrà fornito un link. Tu, o chiunque con il link, potrà recuperare il carrello in qualsiasi momento.
Back Salva e condividi il carrello
Il tuo carrello verrà salvato con le immagini del prodotto con tutte le informazioni ed i prezzi. Potrai inviarlo a te stesso per concludere l'acquisto in qualsiasi momento, cliccando sul link.
Your cart email sent successfully :)