Brescia rapine in strada: compie quattro estorsioni e viene arrestato dopo due ore

Brescia rapine in strada: quattro estorsioni a danni di donne

Dopo quattro rapine in strada in due ore ai danni di donne anziani e passanti in strada, un ragazzo di venticinque anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato. L’uomo era scappato da una comunità di recupero per tossicodipendenti. Camminava per il centro di Brescia inizialmente spaventando soltanto anziane e giovane, successivamente ha iniziato ad estorcere denaro con la violenza. Solo dopo due ore di rapine in strada la polizia di Stato è riuscita a bloccare il rapinatore seriale che ha colpito ben quattro persone.

Il giovane ha venticinque anni ed è di Grosseto, ricoverato presso Desenzano è scappato dalla comunità. La sua scorribanda inizia alle otto di sera e la prima vittima si trovava in via dei Mille. Si tratta di una signora settantenne che oltre ad essersi vista portare via la borsa è stata ritrovata a terra a causa di una violenta spinta. Quando è avvenuta la rapina della prima persona erano presenti diverse persone che hanno aiutato sia la passante a rialzarsi sia gli agenti della Polizia di Stato a riconoscere l’uomo attraverso una fotografia mentale.

Brescia rapine in strada –  la paura delle vittime, il riconoscimento e l’arresto

La seconda delle rapine in strada è avvenuta alle ore 21.40 in via Cavallotti, questa volta però gli è andata male perché le urla delle ragazze minacciate lo hanno costretto alla fuga. Il rapinatore arriva in Via Cavour dove riesce a rubare 50 euro a due passanti e l’ultima estosrisone avviene in Via Garibaldi. Tutti i dettagli raccolti e le segnalazioni hanno permesso alla polizia di agire e poter arrestare dopo due ore il venticinquenne che è sottoposto agli arresti per estorsione e rapina continuata.

 

Brescia rapine in strada: compie quattro estorsioni e viene arrestato dopo due ore
Rate this post