Allarme senza fili, tecnologia in evoluzione.

Tecnologia in evoluzione degli antifurti wireless

L’evoluzione dei sistemi di sicurezza può essere analizzato sotto diversi punti di vista, questi non comprendono soltanto il miglioramento degli elementi di prevenzione ma anche, ad esempio, il lavoro di installazione che gli apparecchi o apparati richiedono. L’allarme senza fili rappresenta proprio uno di quegli ambiti in cui evoluzione delle tecnologie dei sensori e capacità di installazione hanno raggiunto i livelli massimi di elaborazione e qualità. Ma che cosa significa installare un allarme senza fili? ad oggi significa dotare uno spazio domestico, professionale, commerciale o altro di un sistema di segnalazione contro furti e intrusioni basati su onde radio e tecnologia wireless. Significa ad esempio, che la segnalazione usa i moderni mezzi di trasmissione e comunicazione come collegamento ai cellulari e altri dispositivi mobili magari collegati anche a livello satellitare e ancora altre segnalazioni contemporanee che arrivano anche all’allarme diretto alle forze dell’ordine.

home1Anche prima dell’introduzione del collegamento wireless, si parlava di allarme senza fili ma questo non intendeva tanto il sistema di avviso al proprietario del luogo o della casa, ma un impianto che riconosceva l’intrusione di una persona percependo attraverso dei sensori la differenza di calore e questo faceva scattare la chiusura serrata delle porte o delle finestre e la forte segnalazione acustica. Via via, l’allarme senza fili è stato collegato al concetto delle videocamere di sicurezza, oggetti che con l’evolversi della tecnologia e delle componenti si sono resi sempre più accessibili come prezzi. Il miglioramento del sistema ad onde radio o digitali (rete wireless)  non ha consentito soltanto di accelerare la segnalazione e la comunicazione ai proprietari e alle forze dell’ordine della violazione di proprietà privata, ma ha anche migliorati i lavori di installazione. Prima i normali allarmi prevedevano il collegamento con fili tra gli ingressi a rischio e le videocamere o segnalatori di presenza, invece l’allarme senza fili odierno connette tutto il sistema soltanto attraverso la rete e un sistema informatico digitale, il che comporta un’accelerazione dei sistemi di installazione che salta il passaggio della rottura dei muri, ad esempio, per inserire fili di collegamento o centraline elettriche separate.

[related_post themes=”text”]
Allarme senza fili, tecnologia in evoluzione.
5 (100%) 1 vote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *