20  semplici trucchi per realizzare antifurto fai da te casa efficace  per mantenere la vostra casa sicura.

antifurto fai da te casa
antifurto fai da te casa

Sistemi di sicurezza casa, sono cresciuti nel corso degli anni, ma  ci sono anche altri modi per aumentare la vostra sicurezza domestica, oltre ad utilizzare un sistema antifurto. Installare un antifurto fai da te casa ,è sicuramente la cosa migliore, ma si potrebbero adottare altri piccoli interventi per incrementare la sicurezza della vostra famiglia e la sicurezza della vostra casa e molte di queste cose potrebbero essere a costo zero o quasi.Da ricordando di chiudere le porte quando si esce a tenere sempre le finestre chiuse, alcune misure di sicurezza non sono costosi, né sono in termini di tempo. Sia che si sta lasciando in vacanza, di andare al lavoro o anche stare a casa, volete sapere che la vostra casa, la famiglia e possedimenti sono sicuro e protetto. Abbiamo messo insieme un elenco di cose che si possono fare per proteggere meglio la vostra casa e famiglia.Si può provare uno di questi suggerimenti o provarli tutti. Questi suggerimenti sono efficaci, facili da avviare e soprattutto, molti, sono completamente gratuiti.

 Utilizza sistema di allarme Adesivo – anche se non si dispone di un allarme

È possibile acquistare false decalcomanie “sistema di allarme” in grado di scoraggiare gli aspiranti ladri. In rete si trovano facilmente. Anche se si sa che in realtà non si dispone di un sistema di allarme in casa, i ladri potrebbero pensarci due volte prima di entrare quando vedono gli adesivi che dicono la vostra casa è protetta con antifurto fai da te casa.

Mantenere il cortile e l’esterno della casa in ordine

I criminali amano posti nascosti, quindi se avete cespugli o fitta vegetazione vicino le finestre, questo è praticamente come invitare loro di entrare in casa vostra. Se per vari motivi, dovrete assentarvi da casa per qualche tempo, è particolarmente importante mantenere il vostro prato falciato e cespugli tagliati per dare l’impressione che siete ancora a casa.

Prendere un cane

In realtà non è necessario prendere un cane, ma gli studi hanno dimostrato che i cani che abbaiano scoraggiano i ladri. Se il cane, con tutti i doveri annessi  (sicuramente i fattori positivi superano di gran lunga quelli negativi).Un cane è un nuovo membro della famiglia prima di adottarne uno valutate bene tutti gli aspetti. Gli aspiranti ladri saranno saranno scoraggiati pensando di dover affrontare i vostri amici cani.

Mantenere vuota la cassetta della posta

Se avete intenzione di andare in vacanza, chiedete ad un vicino di casa di raccogliere la posta ogni giorno, mentre si è lontani. Si potrebbe anche chiedere di sospendere gli abbonamenti ai giornali fino a quando  tornate. Una cassetta postale piena di posta è la prima indicazione di un ladro che nessuno è in casa.

Non lasciare imballi di acquisti costosi davanti a casa per la raccolta differenziata

Scatole di elettronica sul marciapiede o sotto il vostro portico permettono ai criminali di sapere che avete queste cose nella vostra casa. Gli esperti di sicurezza raccomandano di portare le scatole alla discarica. Se necessario, si può semplicemente tagliata in pezzi più piccoli e nasconderli nel vostro cestino.

Acquista Luce Timer

Mantenere le luci interne ed esterne sul timer è un ottimo modo per dare l’impressione ai ladri  che si è a casa. Timer sono poco costosi e  accendono le luci in un certo tempo ogni sera. Questa è anche una buona idea per quando si arriva a casa a tarda notte. Non dovrete preoccuparvi di dimenticare di accendere le luci quando il timer fa per voi.

Non trasmettono i vostri piani

Se avete intenzione di andare in vacanza, non si dovrebbe comunicarlo in rete per esempio tramite Facebook. L’informazione che si è lontani da casa potrebbe cadere nelle mani sbagliate.

Installare telecamere di sorveglianza Antifurto fai da te casa

Non è necessario acquistare costose telecamere di sorveglianza. Si può effettivamente ingannare i ladri con l’installazione di telecamere finte. Chiaramente, la cosa migliore, sarebbe un kit di telecamere di sicurezza che consentono di tenere d’occhio la vostra casa.

Barre di sicurezza per Porte e Finestre

Porte scorrevoli e finestre danno ladri buone opportunità per entrare in casa vostra. Semplicemente mettendo tasselli di legno o barre di metallo su queste aree, è possibile proteggere in modo che i ladri non li possono aprire. Basta tagliare i tasselli in modo che si inseriscono nelle guide ogni volta che le porte e le finestre vengono chiuse.

Lasciare tracce nella neve

Se mentre siete in vacanza, una nevicata coprisse la vostra casa, chiedete ad un vicino di lasciare delle impronte in modo da ingannare i ladri. Con un manto nevoso intonso, sarebbe chiaro che la casa sia disabitata.

Non lasciare scale provvisorie all’esterno

Se si lascia una scala a portata di criminale, si può scommettere il ladro la userà per accedere alle finestre al piano di sopra. Mettere scale nel garage e prestare attenzione anche a ponteggi provvisori.

Rafforzare Stipiti delle porte

Rafforzare in modo che essi non siano facili da sfondare a calci. Quando i ladri non riescono a forzare le serrature,  possono ricorrere a calci ma se le porte sono state rinforzate, il loro lavoro sarà molto più difficile. La maggior parte dei ladri rinunceranno quando non possono facilmente entrare in una casa.

Investire nei serramenti

Anche se questo non è gratuito, è una questione importante. Anche se si fa tutto il resto giusto per scoraggiare i ladri, se le finestre sono facili da rompere poi qualcuno rischia di invadere la vostra casa. È possibile ottenere finestre a doppi vetri che sono molto più difficile da rompere.

Chiudere la porta del garage

Si dovrebbe sempre tenere la porta del garage chiusa. Se si dimentica di chiudere regolarmente, un timer può essere una buona idea. Si può semplicemente impostare il timer per chiudere la porta per voi dopo un determinato periodo di tempo è trascorso in modo che i ladri non possono entrare. I sensori sono facili da installare e relativamente economico in considerazione l’alternativa.

Verifica delle Serrature

Se le uniche serrature delle tue porte sono serrature a manopola, è necessario installare serrature migliori. Non si dovrebbe mai fare affidamento su serrature a manopola come unica forma di sicurezza. Top serrature rendere la vostra casa molto più sicura e sono relativamente facili da installare. Catenacci insieme con le serrature a manopola rendono due volte più difficile fare leva ed entrare.

Impostazione di una ronda di quartiere

Questo è un suggerimento completamente gratuito che vi aiuterà a proteggere la vostra casa e le case dei vostri vicini. Se non si dispone già di una sorta di sorveglianza di quartiere a posto, si consiglia di parlare con i vostri vicini e crearne uno. Gli studi hanno dimostrato che è possibile ridurre il livello di criminalità nel vostro quartiere di ben il 26 per cento quando si dispone di un programma di sorveglianza di quartiere.

Cassette di sicurezza

Cassette di sicurezza sono davvero poco costoso e di grande aiuto per mantenere le cose al sicuro da ladri e incendi. È possibile trovare diversi tipi di cassette di sicurezza, quindi è del tutto possibile per ottenere quello perfetto per le vostre esigenze. se si desidera qualcosa che si può nascondere nel muro o semplicemente qualcosa che si può spingere sotto il letto, documenti importanti, gioielli costosi e altri oggetti di valore devono essere sempre protetti da una cassetta di sicurezza.

Sensori di movimento antifurto fai da te casa

I sensori di movimento non sono terribilmente costosi e sono  molto utili per proteggere la vostra casa. È possibile installare Antifurto fai da te casa, risparmiando un sacco di soldi su installazione professionale.

Installare un Spioncino

Se la porta principale non ha uno spioncino, è necessario installarne uno. Devi essere sempre in grado di vedere chi è alla tua porta prima di aprirla. Ci vuole solo un po ‘di tempo per installare lo spioncino e può essere una grande aggiunta alla vostra scaletta sicurezza domestica. Non importa quale tipo di porta hai, c’è sicuramente un modo per installare uno spioncino.

Costruire un nascondiglio per oggetti di valore ed installare un antifurto fai da te casa

Se si dispone di preziosi gioielli, denaro o altri oggetti che si vuole veramente tenere nascosti, si può costruire il proprio nascondiglio. Ladri hanno abbastanza esperienza per controllare sotto i materassi e nel freezer, ma ci sono molti altri posti in casa inusuali, sbizzaritevi.

Se hai un minimo di budget, ti potresti cimentare nell’installazione di un kit antifurto, scegliendo quello che più si adatta alle tue esigenze. Questi kit allarme proposti, si differenziano da quelli che puoi trovare in rete, anche se apparentemente simili, perché sono già programmati e testati. Compilando il form guidato, un tecnico programmerà tutto risparmiandoti problemi ed un sacco di tempo.

Se il fai-da-te e la tecnologia non ti appassionano richiedi un preventivo per un allarme casa chiavi in mano installato da specialisti.

Configuratore antifurto

Dicono di noi

Luca Cristiano

 Azienda molto affidabile Ulteriore plus oltre a qualità dei prodotti, servizio e disponibilità

Matteo Garbin

 Ottima azienda ed ottimo allarmeMolto soddisfatto. Grazie

Alessio Capello

 Mitttico Ottimo allarme

Antifurto fai da te, guida alla scelta consapevole.

Installare un antifurto fai da te, è solo l’ultimo step di una serie di analisi e riflessioni necessarie al fine di rendere veramente sicura la propria casa, negozio o capannone. Prima della descrizione dei vari componenti che renderanno sereni i vostri sonni, vogliamo rispondere alle frequenti domande che ci vengono poste, sfatando anche qualche luogo comune.

Questa guida non vuole essere uno spot pubblicitario ma un insieme di informazioni che vi consentiranno una corretta valutazione e le informazioni basilari riguardanti i sistemi antifurto

Quale scegliere: antifurto fai da te senza fili wireless o un antifurto fai da te filare?

La tecnologia ha compiuto passi da gigante anche nel settore della sicurezza, oggi possiamo dire che i due sistemi, antifurto

sensore perimetrale esterno
Optex Infinity Radio a basso assorbimento

wireless e filare si equivalgono. Analizziamo nel dettaglio pregi e difetti di uno e dell’altro:

I pregi antifurto filare sono la bassa manutenzione ed una maggiore immunità alle interferenze.

I difetti di un sistema antifurto con fili, sono la scarsa flessibilità, richiede di un maggior costo di manodopera e tempi più lunghi per l’installazione.

I vantaggi di un allarme senza fili sono molti, primo tra tutti la possibilità d’ installarlo anche in abitazioni non predisposte, senza dover riempire le abitazioni di canalette esterne per passare con i fili.

L’unico svantaggio è che sarà necessario a seconda della marca e modello sostituire ogni 2 o 3 anni, le batterie dei sensori.

Antifurto wifi o filare: il migliore?

Non esiste una risposta assoluta, possiamo dire che se un’abitazione è predisposta per installare un antifurto filare, chiaramente sarà preferibile tale protezione.

Se una casa non è predisposta, quindi non ha i tubi incassati nei muri dove passare con i fili dell’allarme, potremmo installare senza tanti problemi un ottimo antifurto wireless.

Installo un antifurto fai da te, potrei attirare l’attenzione dei ladri?

homepage-slider-intrusioneQuesta è una delle sciocchezze che sentiamo frequentemente, infatti installare un antifurto, ha una forte funzione deterrente per i ladri.

Per esperienza, possiamo asserire che in un quartiere preso di mira dai furti, nel maggior numero di casi, le uniche case non  visitate, sono quelle dotate di antifurto.

Se proprio siete convinti che la soluzione migliore sia mantenere un basso profilo, senza rinunciare alla sicurezza, basta non installare la sirena esterna, il combinatore telefonico ci avviserà in modo discreto telefonandoci in caso di problemi o tentativi d’intrusione.

Marca migliore antifurto fai da te?2bgsolution200x200

Non abbiamo la presunzione di dire che l’antifurto BG Solution sia l’unico ed il migliore al mondo, non esiste una marca in assoluto migliore, esistono diverse soluzioni, ogni caso deve essere valutato per trovare la soluzione mirata migliore.

La giusta valutazione eviterà di sovradimensionare la protezione, ottimizzando la sicurezza ed i costi per quello che è l’effettivo rischio.

Antifurto fai da te?

Installare un antifurto, è apparentemente una cosa non troppo complicata, e se crede di avere le competenze sufficienti e volete cimentarvi, possiamo aiutarvi proponendovi dei kit con materiale e caratteristiche tecniche ottime, ma soprattutto a differenza di tutti gli altri che potrete trovare in commercio, sono già programmati e testati, gli unici pronti solo da fissare e già funzionanti.

Personalmente ritengo però, preferibile per l’installazione di un allarme, affidarsi ad aziende qualificate.

Molto spesso l’installazione effettuata da persone non specializzate, lascia spazio a falsi allarmi ed a falle nella sicurezza che i ladri potrebbero cogliere al balzo.

Spesso siamo chiamati a valutare e poi a sistemare sistemi antifurto installati con leggerezza da privati o da installatori qualificati ma non specializzati.

Ad esempio spesso troviamo impianti con ritardo in accesso che consente al cliente di disattivare l’antifurto prima che suoni quando entrano in casa, ma allo stesso tempo consentirebbe al ladro di entrare e neutralizzare l’allarme.

installazione certificataUn installatore specializzato eviterà queste falle e troverà il giusto compromesso per assecondare le richieste del cliente senza pregiudicare il livello di sicurezza.

La cosa migliore è chiedere un preventivo online antifurto, scopriremo magari che affidandoci ad esperti, otterremo maggiore sicurezza ed anche un risparmio.

 Attualmente le provincie coperte dal servizio antifurto chiavi in mano BG Solution, sono Mantova, Brescia, Bergamo, Verona, Cremona, quindi per assecondare le richieste dalle altre provincie, abbiamo realizzato un piccolo negozio on-line dove poter acquistare i prodotti MARCHIATI BG SOLUTION destinati a chi si vuole cimentare nell’ installazione fai da te antifurto.

 Antifurto fai da te economico in kit ?

Non necessariamente bisogna spendere molto per proteggersi, ma come detto in precedenza ogni casa deve essere valutata nel suo complesso.

Quali sono i componenti di un sistema antifurto fai da te?

  • Centralina antifurto

La centrale è il cuore pulsante del nostro sistema antifurto, raccoglie le segnalazioni delle periferiche ( sensori antifurto) le analizza e agisce in base alla programmazione.

  • Combinatore telefonico pstn

Normalmente è già montato a bordo delle centrale antifurto, consente alla centralina di inviare telefonate con messaggio vocale che segnala eventuali problemi o tentativi d’intrusione.

  • Combinatore telefonico GSM

Come il combinatore telefonico pst, anche quello GSM ha la funzione di avvertire il proprietario di casa, le forze dell’ordine o la vigilanza di eventuali tentativi di furto.

Scarica il modulo per il collegamento gratuito del tuo antifurto alla centrale dei Carabinieri

Il combinatore telefonico GSM delle centrali antifurto BG Solution, inoltre invia sms istantanei con la segnalazione del problema o del tentativo di furto rilevato prontamente dal sistema di allarme.

Antifurto gestione tramite applicazioneapp_bg_solution_iOS_iPHONE

Il combinatore telefonico gsm ci consente inoltre la gestione completa del vostro antifurto da cellulare scaricando l’applicazione  gratuita “BG Solution” dagli store Android o Ios.

  • Sensori magnetici per porte e finestre

I sensori magnetici sono un’ottima difesa contro i furti, sono economici e non generano se correttamente installati falsi allarmi. Questi dispositivi di protezione, vengono installati sugli infissi porte, finestre, porte finestre ed abbaini e tramite un sistema magnetico, rilevano l’apertura. Possono essere di diversi tipi, con o senza fili, da incasso o esterni, ma il principio di funzionamento è lo stesso.

  • Sensori sismici

I sensori sismici, posizionati opportunamente su infissi o vetrate, rilevano e segnalano alla centrale tentativi di sfondamento. Opportunamente regolati, garantiscono una buona immunità da falsi allarmi.

  • Sensori di movimento a tendina

Particolarmente indicati per chi desidera ad esempio dormire con le finestre aperte, questo tipo di sensori di allarme, crea una barriera invisibile e non consente ai ladri di entrare senza far scattare l’antifurto immediatamente. Non è possibile installare questo tipo di sensore in presenza di gatti che abitualmente amano saltare sui davanzali, perché provocherebbero falsi allarmi.

  • Sensori di movimento

I sensori di movimento rilevano il passaggio nelle aree protette, questi, vengono normalmente attivati solo quando nessuno si trova all’interno dell’abitazione. L’attivazione parziale ci consentirà di muoverci liberamente all’interno della casa magari di notte per andare in bagno.

  • Sensori di movimento pet friendly

Come i normali sensori di movimento, i sensori pet immuni discriminano tra intrusi ed abitanti a quattro zampe delle nostre case, limitando al minimo i falsi allarmi. Grazie ai sensori pet friendly potremo tenere in casa animali fino a 40 kg. Qualche problema in più lo potrebbero causare i gatti che saltano e si arrampicano per tutta casa.

  • Sensori da esterno

Dedicheremo appena possibile una mini guida dedicata ai sensori da esterno dove cercheremo di spiegare nel dettaglio le possibili soluzioni e le diverse soluzioni. Possiamo sicuramente asserire che l’antifurto perimetrale è più soggetto a falsi allarmi, quindi è indispensabile installare sensori di ottima qualità e di tecnologia avanzata. Un ottimo prodotto associato ad un’installazione attenta e ponderata, può dare ottimi risultati e soddisfazioni.

  • Sirene antifurto

Le sirene da interno o da esterno, avvisano noi e il vicinato che qualcosa non torna. Meglio posizionarle in punti il meno accessibili possibile ad almeno 3 metri d’altezza.

  • Telecomandi allarme

I telecomandi consentono di accendere in modo totale, spegnere, o accendere in modo parziale il sistema di allarme. I telecomandi dei sistemi antifurto BG Solution sono criptati 128 bit, quindi non duplicabili da malintenzionati.

  • Tastiere di comando

La tastiere dell’antifurto sostanzialmente ci consentono di gestire l’antifurto come il telecomando, inoltre grazie al display potremmo avere altre informazioni sullo stato dell’allarme.

Doppia frequenza spesso non significa maggiore sicurezza.

Purtroppo alcune aziende hanno fatto molta leva pubblicizzando eccellenti “secondo loro” centrali a doppia frequenza, dimenticandosi però di dire che i sensori trasmettevano con una sola frequenza. La doppia frequenza, dovrebbe consentire la trasmissione di segnali wireless tra centrale e periferiche anche se una banda è occupata o attaccata. In realtà serve a ben poco, visto che la 433 Mhz è ormai talmente satura da essere inutilizzabile. Anche i rilevatori anti jamming sono ormai quasi inutilizzabili a causa dei falsi allarmi che generano.
Se possibile, utilizzare un sistema ibrido e la frequenza 868 Mhz con trasmissioni criptate.

Antifurto bi-direzionale e supervisione antifurto

Installare un antifurto bi-direzionale, significa installare prodotti tecnologicamente avanzati che controllano

costantemente l’efficienza di tutti gli apparati installati. Questa tecnologia ci avvisa in caso di anomalie, batterie in procinto di scaricarsi, presenza di interferenze radio, tentativi di sabotaggio.

Verifica e manutenzione fai da te di un antifurto per abitazione.

Ogni allarme dopo essere stato installato e testato accuratamente, deve essere sottoposto a costante e periodica manutenzione.

Una buona parte di manutenzione antifurto, può essere effettuata direttamente dal proprietario, in modo da limitare l’intervento del professionista, riducendo di molto i costi.

Quali operazioni dovrebbe compiere il proprietario di un impianto di allarme per casa per testare l’efficienza?

La cosa fondamentale è tenere uno storico di quello che succede (eventi) e quello che viene fatto (manutenzione). Mi spiego meglio, dovrete segnare su un’agenda, tutte le operazioni che vengono compiute sull’impianto di allarme, dall’installazione, eventuali problemi, falsi allarmi, sostituzione delle batterie…

In questo modo potrete creare uno storico che vi permetterà di intervenire ancor prima che si possano verificare problemi. Proprio per questo compito, abbiamo sviluppato questo utilissimo servizio gratuito presente sul nostro portale che ti consentirà di ricevere un’email di notifica che ti ricorderà di eseguire la manutenzione dell’impianto e di controllare la sim telefonica.

Promemoria manutenzione

Quali vantaggi porterà creare un diario del sistema antifurto?

Per esempio, sapere quante volte e a che ora un sensore ha provocato un falso allarme, ci aiuterà a capire e risolvere il problema. Conoscere la scadenza della SIM telefonica del combinatore GSM ci permetterà di effettuare per tempo una ricarica.

Ricordiamo che gli operatori telefonici richiedono almeno una ricarica all’anno, altrimenti, la scheda viene bloccata anche se ha ancora credito residuo.

Promemoria scadenza sim

Come posso ricordarmi delle scadenze di manutenzione e SIM telefonica GSM?

BG Solution, sta per lanciare un tool gratuito ed utilissimo, basterà selezionare cosa ci dobbiamo ricordare, manutenzione antifurto, scadenza sim, selezionare la data, inserire la tue e-mail, poi riceverai a scadenza un avviso.

Quali altre semplici operazioni potremmo effettuare senza chiamare l’installatore per manutenere l’allarme di casa?manutenzione antifurto bg solution

Controllare ogni 6 mesi (almeno) che i sensori funzionino correttamente proprio come il test che viene fatto al momento dell’installazione. Si dovrebbe ripetere questo processo regolarmente solo per assicurarsi che tutto stia ancora lavorando correttamente.
La maggior parte dei test può essere effettuata senza far effettivamente scattare l’allarme. Per iniziare, chiudere tutte le porte e finestre che hanno sensori e assicurarsi che il display sul tastierino indica che il sistema è pronto per essere attivato. Meglio fare questa operazione quando nessuno oltre a voi è in casa in modo da non provocare il rilevamento accidentale di sensori di movimento. Se ci sono altre persone, avvisatele che state per effettuare il test antifurto e che potrebbe suonare la sirena.
Nota: A questo punto il sistema non deve presentare indicatori di avviso. Anche con ogni sensore chiuso correttamente, si potrebbe ottenere avvertimenti circa alimentazione primaria, alimentazione di backup della batteria, la mancanza di un collegamento linea telefonica, un avviso di garanzia sul dialogo Pannello di controllo …

Test antifurto magnetico porta / finestra risoluzione problemi:

Questi sono i sensori più semplice da testare. Semplicemente aprire ogni porta / finestra, uno alla volta e verificare che la zona corretta cambi di stato in violato sulla tastiera o display. Questo può essere una luce accende accanto al numero zona, o un messaggio sulla tastiera. Se più porte o finestre sono nella stessa zona assicurarsi di testare singolarmente.

In alcuni modelli di centrali antifurto, è possibile impostare la funzione di test, molto utile!
Sui sensori magnetici, generalmente, potremmo avere questi problemi:

Sensore sempre in allarme, verificare che il serramento non abbia leggermente ceduto sui cardini, disassandosi rispetto all’installazione. Per provare, potreste prendere un magnete ed avvicinarlo al sensore. Controllare la distanza tra sensore e magnete, se aumentata troppo, spessorare il magnete o raddrizzare il serramento.Inoltre, grandi porte metalliche possono diminuire la potenza del magnete significa che le due parti del sensore deve essere allineate molto bene.

Test rilevatori di movimento, problemi e diagnosi:

Per testare un sensore ir, camminare davanti al rilevatore di movimento mentre un altra persona dovrà verificare sulla  tastiera volumetrico BG Solution che la zona assegnata a quel sensore, indichi la rilevazione corretta. A seconda del modello e delle regolazioni, del sensore, può variare la rilevazione, alcuni per farli scattare, basterà fare due passi, altri, qualche passo in più.
Generalmente se nell’abitazione ci sono cani o gatti, saranno regolati con minor sensibilità. Leggete le istruzioni fornite con il sensore di movimento, di base, se non scatta, provare a regolare l’angolo per vedere se c’è qualche miglioramento.
La maggior parte dei rilevatori di movimento hanno una luce rossa sul rivelatore stesso che si illumina quando rileva il movimento. Se il sensore di movimento non funziona correttamente e questa luce non sta anche lavorando, allora probabilmente avete un problema di alimentazione – un problema di cablaggio con i due fili per l’alimentazione e la massa. Se la spia rossa sul rilevatore di movimento è in funzione, allora il problema è probabilmente un NO / NC o una mancata corrispondenza resistenza tra ciò che è stato installato e in che modo l’allarme è stato programmato.

Prove da effettuare su sensori rottura vetri,diagnosi e soluzioni:

Sensori di rottura di vetro possono essere un po ‘più difficili da provare.
Se il sensore di rottura vetri è configurato come una zona di 24 ore, farà scattare l’allarme, anche se l’antifurto è in stand by.
Per testare un sensore di rottura vetri, accendere la sensibilità del sensore fino alla posizione più alta. La verifica di sensori rottura vetri, basati su rilevazione frequenze audio, richiede particolari tester, quindi suggeriamo di contattare l’installatore specializzato in antifurti.

Test Rivelatori di fumo e problemi Diagnosi:

Per testare un rilevatore di fumo, premere il pulsante di prova su ciascun rilevatore. Inoltre, verificare che non vi siano indicatori di batteria scarica sul rivelatore. E ‘una buona idea quella di sostituire le batterie sui rilevatori di fumo una volta all’anno. La maggior parte dei nuovi rilevatori di fumo inizieranno a suonare quando la batteria si sta scaricando. E ‘sempre una buona idea avere delle batterie di riserva a portata di mano. Alcuni centrali, supervisionano le batterie avvisandoci per tempo.

Verifica e sostituzione della batteria di backup:

Il sistema di allarme deve indicare automaticamente che la batteria di riserva deve essere sostituita dalla visualizzazione di un messaggio “Sostituire la batteria” sulla tastiera LCD.

La sostituzione della batteria tampone sulla centrale d’allarme, potrebbe sembrare una cosa molto semplice, ma è comunque un operazione molto delicata che potrebbe compromettere e danneggiare in modo irreversibile l’antifurto.

Se te la senti di correre il rischio, trova una batteria di ricambio che corrisponde alle specifiche della batteria.  Assicurarsi che sia più o meno le stesse dimensioni in modo che rientri nel case dell’ allarme.
Per sostituire la batteria, prima scollegare l’alimentazione principale al pannello di allarme. Quindi rimuovere i cavi di alimentazione rosso e nero alla batteria e di collegarli a la nuova batteria. Quindi, ripristinare l’alimentazione principale e chiudere e bloccare il pannello di allarme.
Attenzione al micro interruttore anti-manomissione che protegge generalmente la centrale, disattivatelo se possibile.

Altra nota, se operate su impianti particolarmente vecchi, potrebbe capitare che scollegando l’alimentazione di rete e la batteria della centralina, potrebbe innescarsi la sirena esterna (dotata di una propria batteria)

Testare la connessione telefonica dell’impianto di sicurezza:

Se la centrale antifurto rileva un problema sul combinatore telefonico gsm o pstn, dovrebbe visualizzare un errore sul display.

Verificate comunque che vengano effettuate le chiamate, verificate il credito sulla scheda telefonica gsm e controllate che non sia scaduta e bloccata dall’operatore telefonico.

Antifurto fai da te casa
5 (100%) 24 votes