Allarmi casa, dove posizionare le sirene di segnalazione?

Le 8 regole  da rispettare per una corretta installazione della miglior sirena antifurto:

  1. installare la sirena sul lato della casa rivolto verso la strada, in modo che possa essere udita, ma anche vista;
  2. montare il segnalatore acustico possibilmente in alto, o comunque in posizione inaccessibile;
  3. se possibile, installate due sirene d’allarme, poste su lati differenti della casa;
  4. utilizzare segnatori sia acustici che luminosi con luci stroboscopiche facilmente individuabili dalle forze dell’ordine di passaggio con la volante che difficilmente sentirebbero la segnalazione acustica;
  5. scegliere sirene antifurto dotate si sistema anti schiuma;
  6. preferire sirene con tamper anti strappo e anti apertura;
  7. scegliere per l’installazione una ditta specializzata in moda da avere la certezza che utilizzi prodotti di buona qualità e che effetti l’installazione secondo tutti i crismi di sicurezza;
  8. se non è possibile installare una sirena in alto, proteggere la sirena da eventuali tentativi di sabotaggio, installando un sensore esterno per la sua protezione.

Il posizionamento della sirena dell’antifurto casa viene curato con particolare attenzione dall’installatore antifurti,  dovrà tenere conto del contesto ambientale, del tipo di casa su cui sta costruendo l’impianto antintrusione che in sostanza, che rappresenta la voce del vostro antifurto.

allarme wireless
Preventivi personalizzati

Il segnalatore messo all’esterno dovrebbe svolgere una funzione deterrente, la sirena ben in vista comunica al ladro “se ti avvicini suona l’allarme” e di conseguenza vengono allarmati i vicini, le forze dell’ordine e i proprietari, questi ultimi due grazie al collegamento con la centrale e al ripetitore telefonico che invia una telefonata o un sms al proprietario a distanza.

Scegliere la sirena e la potenza acustica in base al luogo dove andrà montata.

Come abbiamo detto sopra, chi installa gli allarmi casa deve tenere in considerazione il contesto. Una casa isolata rispetto ad un contesto condominiale o di campagna può inserire uno o più allarmi esterni, la lontananza da strade trafficate e persone rende ad esempio una villa il luogo ideale di assalti e furti. Il deterrente visivo allora diventa fondamentale quanto il posizionamento dei sensori da esterno e perimetrali. Sono due concetti differenti “sensori da esterno” e “sensori perimetrali”, questi ultimi hanno lo scopo preciso di evitare l’intrusione monitorando il perimetro del luogo privato che può essere il muro esterno con le sue varie aperture, porte e finestre, il muro e le inferriate che circondano il giardino.

Il sensore da esterno ha la stessa funzione, ma può essere sia perimetrale che volumetrico, ovvero l’attenzione del sensore controlla lo spazio piccolo e grande del giardino o del terrazzo. Tornando al posizionamento degli allarmi casa, quando posizionati all’esterno vengono scelti punti strategici dal professionista installatore. I segnalatori sonori sono studiati per reggere all’acqua, al vento e anche al calore, tuttavia verrà scelto un posto comunque riparato per non provocare l’usura prima del tempo che l’ambiente comunque potrebbe provocare. Ma la cosa più importante è scegliere una posizione che sia irraggiungibile dal ladro, anche se le sirene hanno un sistema anti-manomissione che porta allo scatto sonoro se viene segnalato un tentativo di distruzione o apertura dell’elemento.

Attenzione ai regolamenti comunali per non incorrere in sanzioni a causa della sirena dell’ impianto d’allarme

Come già ribadito più volte, è importantissimo ridurre al minimo i falsi allarmi per non generare il dannoso pericolo dell’indifferenza verso la sirena che suona. Proprio come nella favola del “al lupo al lupo”, se vogliamo avere la giusta attenzione quando la sirena suona, deve suonare il meno possibile.

Oltre al fenomeno dell’indifferenza che ci preoccupa come addetti ai lavori, sirene che non rispettano la normativa superando abbondantemente i 120 Db (decibel) di potenza sonora come previsto dalla normativa.

La città di Roma ha infatti stabilito che la polizia di roma capitale, posso multare i proprietari di impianti antifurto la cui sirena rechi disturbo alla quiete pubblica suonando senza ragione per più di 5 minuti.

Le sirene d’allarme dopo 5 minuti si devono spegnere e potranno intervenire nuovamente solo in caso di nuovo evento.

App antifurto BG Solution

Ma come spegnere la sirena dell’antifurto quando non si è a casa?

Spegnere la sirena da remoto è un’opzione per noi base, integrata anche nel più semplice impianto di sicurezza realizzato. Grazie al combinatore telefonico gsm integrato in tutte le nostre centraline antifurto, potremo ricevere la segnalazione sms, chiamata o notifica push a seconda del modello, verificare cosa ha fatto scattare l’allarme e spegnere la sirena anche se in quel momento ci troviamo in Australia.

Con la notifica su smartphone oltre a poter contare sul senso civico dei vicini che sentendo la sirena chiameranno le forze dell’ordine, potremo noi stessi allertare amici e parenti in modo da verificare cosa succede a casa.

Ricordiamo anche che è possibile previa richiesta, collegare l’antifurto di casa ai Carabinieri gratuitamente oppure a qualche istituto di vigilanza privata pagando un piccolo canone mensile.

Approfondiremo questo argomento per capire la differenza tra collegamento tra Carabinieri e Vigilantes in un altra guida. Clicca per approfondire “Meglio collegare l’antifurto ai Carabinieri o alla Vigilanza privata”

Perché quando manca la corrente elettrica molte sirene iniziano a suonare?

Altro problema che rilevo spesso quando mi trovo a sistemare impianti particolarmente datati, è quello delle sirene che si innescano quando viene a mancare il segnale dalla centralina. Queste sirene sono dotate di batteria tampone interna, ma purtroppo quello che è stato pensato come plus di sicurezza, in caso di scarsa manutenzione ci si ritorce contro. Il collegamento con alimentazione fissa e sirena che si innesca quando viene a mancare la tensione era utilizzato per scongiurare sabotaggi, se qualcuno avesse tagliato il cavo, la sirena si sarebbe innescata.

Il problema arriva quando in caso di black out si scarica la batteria della centrale, che quindi fa cadere la tensione verso la sirena che invece ha la batteria carica e che quindi suonerà per ore, fino a quando non torna la corrente o fino ad esaurimento della batteria tampone.

Credo sia purtroppo capitato a tutti di sentir partire allarmi e sirene a raffica in caso di caso di black, adesso sapete perché.

 

Ottieni immediatamente il preventivo per un antifurto professionale ad un ottimo prezzo!

Configuratore antifurto

Fields marked with an * are required

Dicono di noi

Luca Cristiano

 Azienda molto affidabile Ulteriore plus oltre a qualità dei prodotti, servizio e disponibilità

Matteo Garbin

 Ottima azienda ed ottimo allarmeMolto soddisfatto. Grazie

Alessio Capello

 Mitttico Ottimo allarme
Allarmi casa, dove posizionare le sirene di segnalazione?
4.9 (98.75%) 16 votes